energia verde Italia risparmio energetico

Bollette: Consigli per risparmiare in autunno e inverno

Con l’arrivo dell’autunno, con l’inverno le porte, le temperature scendono e le bollette salgono, bisogna avere delle accortezze da avere
in casa per risparmiare sulle bollette.
Il sole tramonta presto e quindi le luce restano accese per un maggiore numero di ore, si accendono i riscaldamenti per restare più al caldo.
Avere tutti i benefici che la casa offre comporta un aumento dei consumi e quindi bollette più salate.
Per evitare di spendere cifre esorbitanti e limitare gli sprechi bisogna gestire gli impianti in modo corretto.
Un’azione importante è quella di limitare la temperatura dei termostati; infatti dobbiamo abbassare la temperatura
in base al clima esterno. Secondo una normativa nazionale bastano 20° per avere un ambiente ottimale.
Tra gli elementi che possono fare lievitare la bolletta c’è il mancato funzionamento delle apparecchiature.
La caldaia è l’impianto più importante soprattutto nella stagione fredda, ed è per questo motivo che bisogna effettuare una manutenzione periodica
come stabilito dalla legge. Chi non effettua la revisione della caldaia può incorrere in multe. Per ridurre i disagi è meglio chiamare un tecnico prima
che arrivi il freddo e durante la notte spegnere la caldaia.
Per avere un ambiente caldo in casa, sarebbe meglio installare finestre isolanti, che sono pensati nuove e che non fanno disperdere l’aria
all’esterno.
Anche le tende possono aiutare in casa. In estate sarebbe meglio usare tendaggi lunghi e scuri per filtrare la luce e ripararvi dai raggi solari
che possono scaldare la camera; in inverno invece meglio avere tende più leggere e corte in modo che il sole riuscirà a scaldare le stanze.
I termosifoni giocano un ruolo molto importante in inverno.
Prima di mettere in azione i termosifone bisogna prima spurgare l’aria per permettere di circolare e riscaldare l’ambiente.
Importante da tenere presente è installare le valvole termostatiche che limitano il consumo dell’acqua per il riscaldamento fino al 15%.
Fondamentale è il ricambio dell’aria all’interno delle stanze cosi da avere un ambiente sano e privo di muffa.
Le finestre delle stanze si devono lasciare aperte anche 10 minuti al giorno, quando i termosifoni non sono accesi così non ci sono sprechi inutili.
Anche la sera, quando fa buio meglio abbassare le serrande per evitare la dispersione del calore tramite le finestre, e se si hanno stanze inutilizzate
chiudere i termosifoni pere evitare sprechi inutili.
La maggior parte degli sprechi arriva dall’utilizzo sbagliato degli elettrodomestici.
E’ bene avere elettrodomestici appartenenti alla classe A+ O A++ costano di più ma fanno spendere meno in bolletta.
Le lavatrici e le lavastoviglie è bene usarle a pieno carico e a temperature basse.
Il frigorifero, deve funzionare in modo adeguato, perché consuma di più degli altri elettrodomestici, e perché rimane acceso 24 ore su 24.
Il pc meglio usarlo in modalità risparmio energetico e tenerlo collegato alla corrente solo se è scarico, in questo modo la batteria durerà di più e
si risparmierà sulla bolletta.
Se nelle camere non c’è nessuno è bene spegnere la luce e usare lampadine a basso consumo che costano un po’ di più ma assicurano il risparmio.

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

LASCIA UN COMMENTO

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on whatsapp

COPYRIGHT © 2021. Energia Verde Italia srl. Tutti i diritti riservati. | Designed by: SmartSitiWeb

Open chat
1
Ciao!
Come possiamo aiutarti?